Articles written by

Luisa in cucina

Sfogliette con salsa senapata alle cipolle rosse, pecorino e maggiorana

Oggi prepariamo un antipasto veloce e goloso! Con la pasta sfoglia del banco frigo di solito preparo le pizzette, minimo sforzo e massima resa! Basta cambiare gli ingredienti della farcitura per avere un antipasto goloso ed insolito. In questo caso ho usato la salsa senapata alle cipolle rosse della Boschetti Alimentare e l’ho abbinata ad un pecorino stagionato al pepe decorando con foglioline di maggiorana fresca.

Ingredienti per 24 sfogliette:
un rotolo di pasta sfoglia rettangolare,
una confezione di salsa senapata alle cipolle rosse,
50 gr di pecorino stagionato al pepe,
maggiorana fresca.
Procedimento: srotolare la pasta sfoglia e tagliarla in 6 strisce dal lato lungo che verranno poi tagliate in 4 sfogliette. Disporle sulla placca forno rivestita di carta.

Farcire con un cucchiaino scarso di senapata alle cipolle ogni sfoglietta.

Con una mandolina ricavare dal pecorino dei petali di formaggio che vanno posizionati sopra la salsa senapata avendo cura di conservare qualche petalo di formaggio per la decorazione finale. Cuocere le sfogliette in forno caldo a 180 gradi in modalità ventilata per 10/12 minuti. Sfornare le sfogliette, lasciarle intiepidire, completare con i petali rimasti e le foglioline di maggiorana lavate ed asciugate.

Abbiamo abbinato al nostro aperitivo un vino rosato spumante brut della Cantina Poggio delle Grazie!

Crostata con marronata, ricotta e cioccolato al profumo di rum

Questa è una bella idea per San Valentino, su Instagram già da qualche tempo le gallerie sono colme di cuori e di cioccolato così ho deciso di preparare un mio cavallo di battaglia, la crostata! Brava direte voi, e allora? Ho fatto una bella frolla glutenfree con farina di castagne e di riso profumata al rum con un doppio ripieno fatto di uno strato di ricotta freschissima guarnita di gocce di cioccolato fondente e uno di marronata Boschetti per renderla perfetta! Per questa ricorrenza l’ho decorata con tanti cuoricini di frolla. Ecco la ricetta per uno stampo da 24 cm:
170 gr di farina di castagne
80 gr di farina di riso
1 uovo
1 pizzico di sale
80 gr di burro
70 gr di zucchero di canna
un cucchiaino di lievito vanigliato
qualche cucchiaio di rum
250 gr di ricotta
50 gr di gocce di cioccolato
200 gr di marronata Boschetti
zucchero a velo per decorare
Procedimento: preparare la frolla riducendo in polvere al mixer lo zucchero di canna, aggiungere le farine, l’uovo, il burro tagliato a cubetti, il rum, il pizzico di sale ed il lievito, impastare velocemente per ottenere una frolla da far riposare in frigorifero per mezz’ora. Stendere la frolla con l’ aiuto del matterello e posizionarla nello stampo rivestito di carta forno oppure imburrato ed infarinato ritagliando i bordi e bucherellare con una forchetta.

Riempire con la crema di ricotta precedentemente lavorata in una terrina con le gocce di cioccolato e coprire con la marronata.

Lavorare i ritagli di pasta frolla per decorare la superficie con la classica griglia oppure con degli stampini.

Cuocere in forno già caldo per 30/35minuti a 180 gradi in forno statico.

Far raffreddare e decorare con zucchero a velo. Buon San Valentino a tutti!

Croissant con cotto, formaggio e mostarda di pere

Hai ospiti improvvisi a cena e vuoi preparare un antipastino veloce e goloso? Questa è la ricetta giusta per te! Normalmente in frigo la pasta sfoglia non manca mai e grazie alla sua versatilità in pochissimo tempo porterete in tavola un antipasto molto goloso. Per renderli diversi dal classico ripieno un po’ scontato ho aggiunto al prosciutto e al formaggio della buonissima mostarda di pere candite con miele italiano della Boschetti 1891. Non nascondo che noi le abbiamo assaggiate a merenda ancora calde appena sfornate. Detto – fatto questa è la ricetta.
Ingredienti per 8 croissant salati:
una pasta sfoglia tonda del banco frigo
50 gr di formaggio semi stagionato
50 gr di prosciutto cotto a dadini
50 gr di mostarda di pere candite Boschetti Alimentare
un uovo
semi di sesamo per decorare


Procedimento: Stendere la pasta sfoglia tonda e con la rotella dividerla in quattro parti facendo un taglio a croce sul cerchio suddividendo ogni spicchio in due ottenendone 8 totali. Sistemare alla base di ogni croissant un po’ di formaggio tagliato a bastoncini, qualche cubetto di prosciutto cotto e della mostarda di pere tagliata a fettine sottili.

Arrotolare il cornetto partendo dalla parte larga fino alla fine, piegando ed arrotolando leggermente gli angoli del croissant verso l’interno per dare la caratteristica forma del cornetto. Poggiare sulla placca forno coperta di carta e spennellare la superficie con l’uovo sbattuto. Terminare con i semi di sesamo.

Cuocere i croissant per 15/20 minuti in forno ventilato a 180 gradi. Buon aperitivo a tutti!

Risotto alla zucca con mostarda e crudo croccante

L’inverno per me è la stagione dei risotti, quello che vi presento oggi prevede un’abbinamento che credevo insolito invece è piaciuto molto, zucca delica, mostarda di mele e crudo stagionato croccante! Gusto delicato e dolce con la nota rock del prosciutto crudo croccante al profumo di rosmarino. Conquistata dalla mostarda alle mele (della Boschetti Alimentare Spa) che pensavo fosse adatta solo per accompagnare i bolliti, ho scoperto invece che assieme alla zucca crea un connubio delizioso.

Ricetta per 4 persone:
320 gr di riso vialone nano
300 gr di zucca tipo delica
40 gr di mostarda alle mele tipo mantovana Boschetti
50 gr di cipolla bianca
due spicchio d’aglio
rosmarino
olio extra vergine di oliva
sale
100 gr di prosciutto crudo stagionato
brodo vegetale
vino bianco secco
100 gr di parmigiano reggiano
Procedimento: pulire la zucca e tagliarla a cubetti, far soffriggere in una casseruola due cucchiai di olio evo con lo spicchio d’aglio (da togliere a fine cottura) fino a farlo dorare, aggiungete la zucca a cubetti e qualche rametto di rosmarino, cuocere coperto mescolando di tanto in tanto finché la zucca diventa morbida.

In una padella con dell’olio evo e dei rametti di rosmarino dorare il prosciutto crudo tagliato a strisce sottili.

Nel frattempo In un tegame rosolare la cipolla tagliata a cubetti con due cucchiai di olio evo e tostare il riso.

Procedere sfumando il riso con il vino bianco, aggiungere la zucca morbida e il brodo vegetale caldo fino ad ultimare la cottura del riso. Mantecare con la mostarda di mele tagliata a cubetti e con il parmigiano reggiano.

Impiattare completando con il crudo croccante.

Cuor di cotognata

Passate le vacanze da poco, non passa però la voglia di dolcetto, soprattutto per la colazione che è il pasto più importante della giornata. Io che amo le farine alternative e cerco di variarle il più spesso possibile ho preparato degli ottimi biscotti con il cuore di marmellata per la precisione con la cotognata, cotognata Boschetti per la precisione che ci è piaciuta molto perché è dolce al punto giusto senza risultare stucchevole. E del profumo che dire? In cottura il mix di farine e cotognata ha diffuso in cucina una fragranza molto golosa. La cotogna è un frutto poco usato dal gusto particolare ed astringente risulta però ottima cotta o come marmellata data la ricchezza di pectina. I biscotti di oggi sono piaciuti a tutti, croccantini al punto giusto per la presenza di farina di mais e riso, dolci ma non troppo per la marmellata di cotogne. Alice li ha soprannominati cuor di cotognata quindi d’ora in poi li chiameremo così.

Ingredienti per 20 cuor di cotognata: 120 gr di farina tipo 1, 50 gr di farina di riso, 50 gr di farina di mais per dolci (tipo fioretto), 100 gr di burro, 1 uovo, 100 gr di zucchero, la buccia grattugiata di un limone, una bustina di vanillina, un cucchiaino di lievito, marmellata di cotogne q.b, zucchero a velo per la copertura.

Procedimento: Prepariamo la frolla al mixer inserendo nel boccale le farine, lo zucchero, il burro tagliato a cubetti, la buccia del limone, l’uovo la vanillina ed il lievito.

Lavoriamo gli ingredienti per ottenere un composto in briciole  che compatteremo con le mani e faremo riposare in frigo per almeno mezz’ora.

 Riprendiamo la frolla e la stendiamo con l’aiuto del matterello e un pò di farina ottenendo uno spessore di pochi millimetri. Ritagliamo con uno stampino i nostri biscotti, io ho usato una formina a mela ma andrà benissimo anche un bicchiere. Dobbiamo ottenere un numero pari di biscotti perchè una volta farciti andranno sovrapposti. Mettiamo mezzo cucchiaino di marmellata su ogni biscotto, copriamo con un altro biscotto e chiudiamo i bordi facendo pressione con le dita oppure ci aiutiamo con una forchetta. Incidiamo con un coltello la superficie del biscotto per  evitare che si gonfi troppo e che fuoriesca dai lati la marmellata in cottura.

Posizioniamo i biscotti sulla placca forno rivestita di carta forno e cuociamo in forno già caldo alla temperatura di 180 gradi per 12-15 minuti, in forno statico.

Attenzione a non farli scurire troppo. Una volta cotti li facciamo raffreddare e li spolverizziamo di zucchero a velo.

Frolla al cacao e rum con ripieno di marmellata

La crostata è uno di quei dolci che sono facilissimi da fare, una volta impastata la frolla non resta che scegliere la marmellata e i decori per completare. Per essere originale e poco monotona cerco di variare spesso le farine, questo è il bello della cucina, provare e riprovare fino a raggiungere il risultato desiderato.
In questa ricetta che ho trovato su ricettedellanonna.net  ho sostituito la farina 00 con farina di farro e lo zucchero semolato con zucchero di canna integrale aggiungendo qualche cucchiaio di rum per profumare la frolla.
Ingredienti per uno stampo da 24 cm:
240 gr di farina di farro
120 gr di burro
100 gr di zucchero di canna (polverizzato)
2 tuorli d’uovo
3 cucchiai di rum
1 pizzico di sale
15 gr di cacao amaro
250 gr di marmellata preferita (io ho usato quella di fichi fatta in casa)
zucchero a velo per decorare
Procedimento: iniziamo polverizzando lo zucchero con un frullatore, io ho usato il Bimby in azione a velocità 8/9 per circa 10 secondi.

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungiamo allo zucchero il resto degli ingredienti, la farina ed il cacao setacciati, il burro freddo di frigo tagliato a cubetti, i tuorli d’uovo, il pizzico di sale ed il rum e procediamo impastando il tutto per 25/30 secondi. Trasferiamo l’ impasto sul piano di lavoro e lo compattiamo, avvolgiamo nella pellicola e facciamo riposare in frigo per almeno mezz’ora.

 

 

 

 

 

 

 

 

Trascorso il riposo riprendiamo la frolla e con l’aiuto di un po’ di farina e mattarello la tiriamo per rivestire lo stampo, il mio di silicone non è stato necessario imburrarlo ed infarinarlo, bucherelliamo la base con una forchetta, farciamo con la marmellata e decoriamo con gli stampini o facendo le griglie da incrociare. Essendo ancora in periodo natalizio ho usato gli stampini a stella e stella cometa per decorare.

 

 

 

 

 

 

 

 

Cuociamo in forno statico precedentemente riscaldato per 30 minuti alla temperatura di 180 gradi. Una volta cotta, facciamo raffreddare e decoriamo con lo zucchero a velo.

 

 

Gamberi in salsa rosa

Classico antipasto dei menù natalizi sono i gamberi 🦐 in salsa rosa molto carini serviti in coppetta mono porzione e si possono preparare con anticipo per farli riposare in frigo fino al momento in cui verranno serviti. Ovviamente sono perfetti anche se preparati in altri periodi dell’anno, nei menù di pesce non possono assolutamente mancare. Al contrario di quello che si pensa sono molto veloci da preparare soprattutto se si usano alcuni accorgimenti, utilizzando la maionese pronta e le code di gambero congelate, ovviamente avendo a disposizione più tempo facendo in casa la maionese il gusto sicuramente ne guadagnerà!
Ingredienti per 8 coppette mono porzione:
mezzo kg di code di gambero surgelate
200 gr di maionese
2 cucchiai di ketchup
1 cucchiaio di salsa worcester
1 cucchiaio di senape dolce
sale a pepe q.b.
qualche foglia di insalata o radicchio
Procedimento: fate scongelare i gamberi in un cola pasta, una volta scongelati sciacquateli bene e lasciateli scolare. In una terrina mettete la maionese, il ketchup, la senape, la salsa Worcester.

 

 

 

 

 

 

 

Mescolate bene per far amalgamare gli ingredienti,  assaggiate ed aggiungete il sale.

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel frattempo, in una casseruola fate bollire dell’acqua, al raggiungimento del bollore versate i gamberi scolati e fateli cuocere per 3/4 minuti. Scolate, fate raffreddare e togliete il pezzo di carapace della codina. Nel frattempo lavate le foglie di insalata, io ho usato della lattuga e del radicchio di Treviso, fate sgocciolare e spezzettate le foglie in modo che siano di piccole medie dimensioni. Posizionate delle coppette due/tre foglie di insalata e/o radicchio.

 

 

 

 

 

 

 

 

Suddividete equamente con un cucchiaio la salsa rosa nelle coppette  e disponete le code di gambero, mettendone cinque o sei per coppetta. Completate con del pepe macinato al momento. Coprite con pellicola e fate riposare in frigo fino al momento di servire.

Frollini salati al grana padano e pistacchi

Ultima ricetta  del 2018, per finire in bellezza una preparazione facile e veloce, se siete alla ricerca di stuzzichini gustosi e veloci siete capitati nel posto giusto. La ricetta di questi frollini salati e’ semplice e conquisterà tutti i palati compresi quelli dei nostri bambini. Pochi ingredienti impastati con il Bimby oppure con un mixer ed il gioco é fatto, un po’ di riposo in frigo in modo che la frolla si rassodi e poi via di stampini a ritagliare biscottini golosi. I bambini si divertiranno tantissimo a prepararli.
Ingredienti per una quarantina circa di frollini salati:
140 gr di farina di farro (si può sostituire con farina 00-0- o tipo 1)
60 gr di burro freddo
100 gr di grana padano stagionato grattugiato (io ho usato uno stagionato 20 mesi)
una manciata di pistacchi (30 gr circa)
sale e pepe q.b.
un tuorlo d’uovo
qualche cucchiaio di latte

Procedimento: iniziate tritando con il mixer i pistacchi sgusciati che poi metterete da parte. Inserite nel mixer la farina, il burro freddo tagliato a cubetti, il tuorlo d’uovo, il grana padano grattugiato, il sale ed il pepe ed azionate il mixer per amalgamare gli ingredienti, aggiungete i pistacchi tritati e mescolate per qualche secondo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Trasferite la frolla sul piano di lavoro per compattarla con le mani. Se il composto fosse troppo duro aggiungete un po’ di latte. Mettete l’impasto a riposare in frigo avvolto nella pellicola per una mezz’ora. Trascorso il tempo di riposo stendete la frolla ad uno spessore di pochi mm e ritagliate con gli stampini i biscotti. Io ho usato le forme ad alberello e stella.

 

 

 

 

 

 

 

 

Riscaldate il forno e trasferite i biscotti sulla teglia coperta di carta forno, dovranno cuocere alla temperatura di 180 gradi per 12/15 minuti, se i vostri fossero più grandi e/o spessi dovrete cuocerli un po’ di più.

 

 

 

 

 

 

 

 

Una volta sfornati li farete raffreddare per qualche minuto prima di servirli. Si conservano al riparo dall’aria per qualche gg. Noi li abbiamo mangiati con della coppa tagliata sottile sottile e del prosecco fresco ma saranno buonissimi anche accompagnati a formaggi, mousse di tonno o salmone. Cin cin! Buona fine e Buon principio a tutti!

Brioches con gocce di cioccolato e Nutella

Pazienza è la parola d’ordine che sta accompagnando queste giornate di dicembre ad un passo dalle vacanze di Natale. Pazienza di attendere che arrivino giorni migliori, pazienza per evitare di sbagliare mossa dall’ impulsività che mi caratterizza. Per esercitare pazienza e self control questo fine settimana ho preparato le mie prime brioches 🥐con il lievito madre. Per i lievitati ci vuole molta pazienza, un lievitato non si può improvvisare. Alla ricerca della ricetta giusta sono stata rapita dalla descrizione del blog della bravissima Natalia Cattelani, ho letto e riletto i suoi consigli e mi sono messa alla prova. In alcuni passaggi mi sono pienamente riconosciuta, nell’uso di farina poco lavorata pur con la consapevolezza che non avrei avuto lo stesso risultato di chi usa la Manitoba ma in compenso ci avrebbero guadagnato gusto e salute. Un buon lievitato necessita della calma  di saper aspettare che l’impasto cresca in un’esplosione di profumo e dolcezza.
Questa è la ricetta per circa 12 brioches:
150 gr di lievito madre
100 ml di latte tiepido
300 gr di farina di forza (io ho usato la farina infibra W380 si tratta di una farina tipo 1 macinata un po’ più grossolana rispetto alla classica 1 del molino Bertolini di Caprino Veronese)
1 uovo ed un tuorlo
un pizzico di sale
una manciata di gocce di cioccolato fondente (50 gr circa)
50 gr di burro morbido
80 gr di zucchero a velo
12 cucchiaini di Nutella
uovo, un po’ di latte e zucchero semolato per la finitura.
Procedimento: Iniziamo la mattina con il rinfresco del lievito madre, operazione da ripetere dopo 4/5 ore. Inizieremo ad impastare dopo due ore dal secondo rinfresco. Per l’impasto si procede nell’impastatrice, con il Bimby oppure a mano in una terrina riducendo il lievito madre a pezzetti e mescolandolo con il latte a temperatura ambiente. Aggiungiamo le uova, lo zucchero a velo continuiamo a mescolare e proseguiamo aggiungendo farina e sale. Se abbiamo impastato a mano trasferiamo il composto sul piano di lavoro ed aggiungiamo il burro morbido a pezzetti poco alla volta, facendolo amalgamare bene all’impasto. Lavoriamo bene per ottenere una palla liscia e morbida, incidiamo a croce sulla superficie e  mettiamo a riposare per tutta la notte in cucina coperta da pellicola alimentare.

 

 

 

 

 

 

 

 

La mattina seguente riprendiamo l’impasto e lo lavoriamo nuovamente aggiungendo le gocce di cioccolato. Mettiamo di nuovo coperto a lievitare per 2/3 ore questa volta in forno chiuso con la luce accesa.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo riprenderemo quando avrà raddoppiato il volume e lo stenderemo con il matterello dando la forma di un cerchio dal quale ritaglieremo 12 triangoli più o meno della stessa dimensione. Su ogni lato lungo posizioniamo un cucchiaino di Nutella arrotolando su se stesso il triangolo partendo dal lato lungo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sistemiamo i cornetti così ottenuti sulla placca forno coperta di carta, un po’ distanti tra di loro dato per evitare che si attacchino uno all’altro. Facciamo riposare nuovamente in forno per un’ora. Spennelliamo con uovo sbattuto e qualche cucchiaio di latte, aggiungiamo un po’ di zucchero semolato e cuociamo le nostre brioches per 12/15 minuti a 180 gradi in forno preriscaldato con modalità statico.

 

 

 

 

 

 

 

 

Buona brioche e tanta pazienza per tutti!

Alberello di sfoglia con Nutella

Vi è capitato di avere ospiti improvvisi e non avere un dolce pronto? Sono stata anche io nella stessa situazione, questa  è la ricetta  perfetta in questi casi  perché servono pochissimi ingredienti  ed è molto veloce!  Servono solo della pasta sfoglia e la Nutella, avete capito proprio bene, solo due. In versione natalizia a forma di alberello farà un’ottima figura sulle nostre tavole. Se non dovesse piacere farcito con la Nutella (cosa che dubito fortemente) possiamo usare della marmellata o della  crema  così accontentiamo tutti ma proprio tutti. 10 minuti per prepararlo, 20 per cuocerlo e solo 5 minuti per mangiarlo!
Ingredienti per un alberello di sfoglia:
2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari del banco frigo
4/5 cucchiai di nutella
zucchero di canna q.b.
zucchero a velo e/o decorazioni per guarnire.
Procedimento: velocissimo da fare, srotolate sulla placca forno uno dei due rotoli di pasta sfoglia lasciando la carta forno come base. Ammorbidite la Nutella nel microonde per qualche secondo in modo che sia facile da spalmare e versatela con un cucchiaio sulla base cercando di disegnare un abete.

 

 

 

 

 

 

 

 

Coprite con l’altro rotolo di sfoglia e ritagliate con un coltello il tronco e il fusto dell’albero disegnando un abete.

 

 

 

 

 

 

 

 

Girate su se stessi i rami come nella foto. Con la pasta sfoglia che avanza potete ritagliare dei biscottini con gli stampini da cuocere assieme all’abete. Spolverizzatela superficie con lo zucchero di canna e cuocete in forno già caldo a 180 gradi per 20/25 minuti circa.

 

 

 

 

 

 

 

 

Se l’albero dovesse scurire troppo abbassate i gradi del forno oppure coprite con della carta stagnola. Una volta cotto fatelo raffreddare trasferendolo sul piatto da portata e cospargete la superficie con dello zucchero a velo o delle decorazioni tipo confettini di cioccolato, oppure lamponi freschi. Sarà comodissimo da mangiare perché basterà staccare i rami anche senza l’uso del coltello. Buon dolcetto a tutti!