Articles written by

Luisa in cucina

Risotto con fave e pancetta

Ora che le fave iniziano ad essere di stagione è il momento giusto per preparare un buon risotto. L’abbinamento fave e pancetta è molto goloso. Le fave son un legume poco usato al nord ma negli ultimi anni è più facile trovarle sui banchi del mercato o sugli scaffali del super. Si possono consumare crude , se i bacelli sono ancora teneri, assieme a salame o formaggio oppure cotte in minestroni o zuppe. Questa ricetta si può trovare anche su www.risotto.us il portale del riso italiano.
Ingredienti per 4 persone:
320 gr di Riso Carnaroli (per me dell’azienda Il Buon Riso),
200 gr di fave fresche,
1 cipolla bianca,
100 gr di pancetta,
mezzo bicchiere di vino bianco secco,
1 litro di brodo vegetale,
olio evo q.b.,
grana padano stagionato grattugiato q.b.,
sale q.b.,
una noce di burro per la mantecatura.
Procedimento:sbollentare le fave fresche per qualche minuto in modo da togliere la pellicina che potrebbe risultare un po’ amara. In una casseruola soffriggere la cipolla tagliata finemente con 3 cucchiai di olio evo ed aggiungere le fave.

Cuocere per 5/6 minuti mescolando spesso ed aggiungere il riso per la tostatura.Sfumare con il vino ed aggiungere il brodo vegetale caldo mano a mano che si asciuga. Poco prima che il riso sia arrivato a cottura regolare di sale. Cuocere in una padella a parte senza aggiungere condimento la pancetta fino a farla diventare croccante.

Spegnere il riso mantecando con una noce di burro ed il formaggio grattugiato. Impiattare completando con la pancetta croccante.

Girelle con zucchine grigliate, mortadella e monte veronese

Questa è la prima volta che utilizzo la mortadella in una ricetta. L’acquisto di rado a dir il vero, in effetti faceva parte di un premio di una camminata domenicale dei marciatori veronesi. Vicina alla scadenza, oggi ho pensato bene di farci delle girelle salate, ottime come aperitivo o come secondo piatto a seconda delle esigenze.
Ricetta per 8 girelle:
un rotolo di pasta sfoglia rettangolare (io ho usato un rotolo di sfoglia integrale rotondo della Buitoni);
due zucchine grigliate:
100 gr di formaggio di media stagionatura (io ho usato un monte veronese);
100 gr di mortadella in un’unica pezzo;
sale q.b.;
prezzemolo o basilico tritato.
Procedimento: srotolare il rotolo di pasta sfoglia lasciando alla base la carta che servirà per la cottura. Rivestire la pasta sfoglia con le fette di zucchine grigliate.

Partiamo con la farcitura…

Salare poco poco, soprattutto se si usa un formaggio abbastanza saporito, cospargere con le erbe tre tritate, coprire con il formaggio 🧀 tritato finemente, io ho usato il Bimby per 6/7 secondi a velocità 6 e completare con la mortadella tritate finemente.

Sfoglia farcita pronta per essere arrotolata…

Arrotolare la pasta sfoglia su se stessa, ottenendo uno strudel. Tagliare a fette di tre cm circa.

Lo strudel che diventa girelle…

Posizionare le girelle sulla placca forno rivestita di carta, con il ripieno a vista.

Pronte per la cottura in forno…

Cuocere in forno ventilato già caldo, alla temperatura di 160 gradi per circa 18/20 minuti.

Pronte per essere gustate!


Maccheroncini Armando De Angelis con capesante pomodorini e zucchine grigliate

Basta che si alzi un po’ la temperatura che a casa mi richiedono la pasta con il pesce. Oggi è la volta delle capesante che assieme alle zucchine grigliate e ai pomodorini datterini hanno dato vita ad un sughetto saporito e colorato. Il tempo di cottura della pasta fresca, 2/3 minuti per l’esattezza ed il piatto era in tavola.
Ricetta per 4 persone:
2 confezioni di maccheroncini freschi Armando De Angelis
500 gr di capesante surgelate
2 zucchine grigliate
200 gr di pomodorini datterini
olio evo q.b.
sale q.b.
uno spicchio d’aglio
prezzemolo fresco tritato
peperoncino tritato, mezzo bicchiere di vino bianco secco
Procedimento: far scongelare le capesante in uno scolapasta, ci vorranno un paio d’ore. In una casseruola grande a sufficienza per far saltare la pasta, scaldare 4 cucchiai di olio evo ed lo spicchio d’aglio. Versare i pomodorini datterini lavati e tagliati a metà, far insaporire mescolando salare aggiungere un po’ di peperoncino tritato. Cuocere per 7/8 minuti a fuoco medio basso mescolando di tanto in tanto. Trascorsi gli 8 minuti aggiungere le capesante scongelate e tagliate a pezzettini alzando un po’ il fuoco e facendo sfumare con il vino.

Capesante e pomodorini sfumati con il vino…

Aggiungere nella casseruola le zucchine grigliate e tagliate a pezzettini.

Cuocere i maccheroncini Armando De Angelis per 2/3 minuti in acqua bollente salata.

Sughetto pronto, ora cuociamo i maccheroncini…

Scolare la pasta e trasferirla nella casseruola ad insaporire con il sugo. Completare con il prezzemolo fresco tritato e servire. Buon appetito!

Ecco i maccheroncini pronti per essere serviti!


Torta russa dolce tipico di Verona

Le torta russa è un dolce tipico di Verona. Da ragazza la facevo molto spesso, ho ricominciato a farla da qualche anno, da quando Alice la mia bimba grande la considera la sua torta preferita. La ricetta che uso come base è quella di Paneangeli, con la modifica di qualche ingredienti come la riduzione di zucchero e burro.

Curiosando sul web ho scoperto che si chiama russa perché si narra che sia stata inventata da un pasticcere che a bordo di una nave attraccata al porto di Odessa, ha creato questa dolcezza per conquistare una giovane russa dagli occhi azzurri.
Ecco la ricetta della mia torta russa del diametro di 24 cm
:
un rotolo di pasta sfoglia del banco frigo
200 gr di amaretti Forno Bonomi
150 gr di burro
100 gr di zucchero
100 gr di mandorle spellate
3 uova
200 gr di farina
150 ml di latte
mezzo bicchierino di rum
2 cucchiaini di lievito vanigliato paneangeli
un pizzico di sale
zucchero a velo per decorare.
Procedimento:tritare le mandorle finemente mantenendo qualcuna da parte per la decorazione. Tritare anche gli amaretti e mettere da parte.

Amaretti e mandorle tritati…

Sciogliere il burro a bagnomaria facendolo intiepidire. Lavorare i tuorli con lo zucchero ottenendo un composto spumoso. Aggiungere il burro fuso oramai tiepido e mescolare. Aggiungere le mandorle, gli amaretti, la farina, il latte, il rum ed il lievito e per ultimi gli albumi montati a neve con il pizzico di sale. Trasferire il composto ottenuto nello stampo rotondo o quadrato nel quale avrete steso il rotolo di pasta sfoglia.

Ripieno pronto per essere adagiato nella sfoglia

Piegare la sfoglia eccedente creando un bordo sul ripieno.

Mancano solo le mandorle intere per la decorazione

Completare con le mandorle intere. Cuocere in forno pre riscaldato alla temperatura di 170 gradi in modalità statico per un’ora. Verificare la cottura con uno stuzzicadenti che deve uscire asciutto. Far raffreddare e cospargere di zucchero a velo.

Ecco la torta russa in tutto il suo splendore!
🚢

Tomini grigliati con salsa senapata, speck e misticanza

Se avete voglia di un secondo sfizioso ma veloce da realizzare, questa è la ricetta giusta. Gli ingredienti che servono sono davvero pochi, qualche minuto sulla griglia per scaldare i tomini ed il gioco è fatto. Noi li abbiamo mangiati a pranzo con della frutta a seguire..
Ricetta per due persone:
4 tomini
100 gr di speck
un vasetto di salsa senapata alle cipolle rosse della Boschetti Alimentare
100 gr di misticanza
sale e pepe q.b.
olio ed aceto balsamico q.b.
una decina di pomodorini datterini o cirio.
Procedimento: lavare la misticanza e i pomodorini, scolare l’insalata, dividere i pomodorini a metà, condire insalata e pomodorini con olio, sale, ed aceto balsamico. Scaldare la griglia o padella antiaderente, quando è molto calda appoggiare i tomini divisi a metà, scaldarli un minuto per lato, non si devono sciogliere.

Tomini a grigliare un minuto per lato

Spalmare meta tomini con la salsa senapata e chiudere con l’altra metà come fossero degli hamburger. Sul piatto da portata distribuire insalata e pomodorini, adagiare i tomini farciti, le fettine di speck a mo’ di rosellina, terminare con un po’ di olio a crudo ed una spolverata di pepe appena macinato.

Eccoli in tutta la loro bontà pronti per essere serviti!

Buon appetito!

Ciambella con arance, mele e curcuma

Il fornetto Versilia l’ho scoperto da poco, o meglio, ce l’avevo in casa, passato in dotazione da mamma che lo usava quando ero bambina. Ricordo di ciambelle profumate e non mi so spiegare perché in questi anni non l’ho mai usato,nemmeno mi è mai balenata l’idea di provarlo, finché un giorno ho scoperto su Instagram il mercoledì del fornetto, giornata dedicata a chi del fornetto non può proprio fare a meno.

Ho imparato che nel fornetto ci possiamo preparare qualsiasi cosa iniziando dal dolce (ovvio) per finire al salato ( un po’ meno scontato) passando per le verdure! Vuoi mettere d’estate con il caldo fare a meno del forno e cuocere al fornetto??
Ecco la ricetta della mia ciambella:
4 uova
250 gr di farina 0
180 gr di burro
150 gr di zucchero di canna
120 ml di latte
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
2 mele envy
1 arancia tarocco
mezzo cucchiaino di curcuma
zucchero a velo per la copertura.
Procedimento: sbattere i tuorli con lo zucchero di canna per qualche minuto, aggiungere il burro fuso leggermente raffreddato ed il latte continuando a mescolare. Proseguire con il pizzico di sale ela farina setacciata con il lievito e la curcuma. Per ultimi aggiungere gli albumi montati a neve mescolando delicatamente per amalgamare il composto.

Ecco l’impasto con la curcuma in evidenza…

Trasferire nello stampo precedentemente imburrato e infarinato.

Ora è il momento di aggiungere la frutta!

Disporre in superficie l’arancia tagliata a tocchetti e completare con le fettine sbucciate delle mele.

ora coperchio e via sul fuoco!

Per la cottura sul fornetto posizionare lo spargi fiamma sul fornello medio e cuocere per 40/45 minuti i primi 5 a fuoco medio/alto proseguendo poi a fuoco basso per i restanti minuti. Per la cottura in forno invece, forno statico pre riscaldato per lo stesso tempo.Una volta raffreddata trasferire la torta sul piatto da portata e cospargere di zucchero a velo!

Con questo colore.. l’abbiamo ribattezzata “Ciambella del buonumore”

Sfoglia con pere, gorgonzola mostarda e nocciole

Sarò forse ripetitiva ma quanto è comodo avere in frigo la pasta sfoglia? In qualche minuto farcita a dovere, salata o dolce che sia, se ne va diretta in forno per la cottura di mezz’ora al massimo per la gioia di grandi e piccini!In questo caso a gioire è stato mio marito che adora il gorgonzola, io un po’ meno però il risultato è stato davvero goloso.
Ingredienti per la torta salata:
un rotolo di pasta sfoglia del banco frigo
2 pere kaiser biologiche
100 gr di gorgonzola dolce o erborinato
50 gr di mostarda di pere candite al miele 🍐 della Boschetti Alimentare
50 gr di nocciole tostate.
Procedimento:Lavare, asciugare e tagliare le pere a fettine sottili mantenendo la buccia. Srotolare la pasta sfoglia e sistemarla nella tortiera lasciando la carta forno alla base, bucherellare e disporre le fettine di pera se utilizzate uno stampo rotondo a mo’ di raggiera.

Ecco la versione nello stampo tondo…

Se invece lo stampo è quadrato o rettangolare disporle in fila.

Questa invece è la versione nello stampo quadrato…

Tagliare il gorgonzola a tocchetti e distribuirlo sulle pere. Aggiungere la mostarda di pere tagliata a cubetti e completare con le nocciole tritate al coltello. Avvolgere il bordo della sfoglia su se stesso per ottenere una cornice. Cuocere in forno già caldo alla modalità ventilato a 160 gradi per 30/35 minuti. Terminata la cottura far raffreddare e gustare tiepida. E’ ancora più buona dopo qualche ora di riposo a temperatura ambiente.

Eccola cotta… Non è golosa?

Crêpes al grano saraceno con marmellata di mirtilli neri e rossi

🍫

Perfette per la merenda farcite con marmellata o crema al cioccolato, le crêpes sono ottime anche salate, dal ripieno più semplice tipo prosciutto e formaggio oppure con ingredienti più sofisticati come punte di asparagi, besciamella e zafferano. Ottime come primo piatto, si prestano benissimo a diventare un goloso antipasto, basterà tagliarle a piccole rondelle e servirle su un’insalata. A casa nostra sono molto gettonate per la merenda, farcite con marmellata e spolverizzate di zucchero a velo o con crema alle nocciole e del cocco grattugiato in copertura. La ricetta che ho usato per prepararle è di giallo zafferano, tra gli ingredienti non ci sono ne sale ne zucchero e sono quindi perfette sia con un ripieno dolce che con quello salato.

Ho modificato la tipologia delle farine, metà di grano saraceno e metà di tipo 1 per ottenere un gusto rustico che ben si abbina al ripieno con marmellata di mirtilli e frutti rossi.
Ingredienti per 12 crêpes del diametro di 16 cm:
125 gr di farina tipo 1
125 gr di farina di grano saraceno
500 ml di latte
3 uova
del burro per ungere la padella
marmellata di mirtilli neri e rossi della Boschetti Alimentare Spa per farcire.
Procedimento: rompere le uova in una terrina abbastanza capiente e sbatterle con una forchetta. Aggiungere il latte e sbattere ancora per qualche secondo. A questo punto aggiungere le farine setacciate e proseguire con le fruste per amalgamare bene il composto ed evitare la formazione di grumi.

Pastella pronta per il riposo…

Coprire con della pellicola e far riposare per almeno mezz’ora in frigo. Preparare una padella del diametro di 16/18 cm, scaldarla sul fornello e ungerla con una noce di burro. Riprendere il composto dal frigo, mescolarlo e con un mestolo di medie dimensioni prelevare del composto che verserete nella padella facendola roteare in modo che il composto si allarghi per coprire il diametro della padella.

Crêpe in cottura…

Trascorso un minuto scarso, appena la crêpe inizia a scurire sul bordo, rovesciarla sul lato opposto con l’aiuto di un coperchio oppure di una spatola. In circa due minuti le crêpes sono pronte. Trasferitele su di un piatto in attesa di averle cotte tutte. Farcite con la marmellata , sarà sufficiente un cucchiaio di ripieno per crêpe. Una volta farcite potere arrotolarle tipo cannolo oppure chiuderle a ventaglio. Spolverate con cocco grattugiato o zucchero a velo!

Eccole pronte per essere gustate!

Sfogliette con salsa senapata alle cipolle rosse, pecorino e maggiorana

Oggi prepariamo un antipasto veloce e goloso! Con la pasta sfoglia del banco frigo di solito preparo le pizzette, minimo sforzo e massima resa! Basta cambiare gli ingredienti della farcitura per avere un antipasto goloso ed insolito. In questo caso ho usato la salsa senapata alle cipolle rosse della Boschetti Alimentare e l’ho abbinata ad un pecorino stagionato al pepe decorando con foglioline di maggiorana fresca.

Ingredienti per 24 sfogliette:
un rotolo di pasta sfoglia rettangolare,
una confezione di salsa senapata alle cipolle rosse,
50 gr di pecorino stagionato al pepe,
maggiorana fresca.
Procedimento: srotolare la pasta sfoglia e tagliarla in 6 strisce dal lato lungo che verranno poi tagliate in 4 sfogliette. Disporle sulla placca forno rivestita di carta.

Farcire con un cucchiaino scarso di senapata alle cipolle ogni sfoglietta.

Con una mandolina ricavare dal pecorino dei petali di formaggio che vanno posizionati sopra la salsa senapata avendo cura di conservare qualche petalo di formaggio per la decorazione finale. Cuocere le sfogliette in forno caldo a 180 gradi in modalità ventilata per 10/12 minuti. Sfornare le sfogliette, lasciarle intiepidire, completare con i petali rimasti e le foglioline di maggiorana lavate ed asciugate.

Abbiamo abbinato al nostro aperitivo un vino rosato spumante brut della Cantina Poggio delle Grazie!

Crostata con marronata, ricotta e cioccolato al profumo di rum

Questa è una bella idea per San Valentino, su Instagram già da qualche tempo le gallerie sono colme di cuori e di cioccolato così ho deciso di preparare un mio cavallo di battaglia, la crostata! Brava direte voi, e allora? Ho fatto una bella frolla glutenfree con farina di castagne e di riso profumata al rum con un doppio ripieno fatto di uno strato di ricotta freschissima guarnita di gocce di cioccolato fondente e uno di marronata Boschetti per renderla perfetta! Per questa ricorrenza l’ho decorata con tanti cuoricini di frolla. Ecco la ricetta per uno stampo da 24 cm:
170 gr di farina di castagne
80 gr di farina di riso
1 uovo
1 pizzico di sale
80 gr di burro
70 gr di zucchero di canna
un cucchiaino di lievito vanigliato
qualche cucchiaio di rum
250 gr di ricotta
50 gr di gocce di cioccolato
200 gr di marronata Boschetti
zucchero a velo per decorare
Procedimento: preparare la frolla riducendo in polvere al mixer lo zucchero di canna, aggiungere le farine, l’uovo, il burro tagliato a cubetti, il rum, il pizzico di sale ed il lievito, impastare velocemente per ottenere una frolla da far riposare in frigorifero per mezz’ora. Stendere la frolla con l’ aiuto del matterello e posizionarla nello stampo rivestito di carta forno oppure imburrato ed infarinato ritagliando i bordi e bucherellare con una forchetta.

Riempire con la crema di ricotta precedentemente lavorata in una terrina con le gocce di cioccolato e coprire con la marronata.

Lavorare i ritagli di pasta frolla per decorare la superficie con la classica griglia oppure con degli stampini.

Cuocere in forno già caldo per 30/35minuti a 180 gradi in forno statico.

Far raffreddare e decorare con zucchero a velo. Buon San Valentino a tutti!