Category

Dolci e Dessert

Crostata con marronata, ricotta e cioccolato al profumo di rum

Questa è una bella idea per San Valentino, su Instagram già da qualche tempo le gallerie sono colme di cuori e di cioccolato così ho deciso di preparare un mio cavallo di battaglia, la crostata! Brava direte voi, e allora? Ho fatto una bella frolla glutenfree con farina di castagne e di riso profumata al rum con un doppio ripieno fatto di uno strato di ricotta freschissima guarnita di gocce di cioccolato fondente e uno di marronata Boschetti per renderla perfetta! Per questa ricorrenza l’ho decorata con tanti cuoricini di frolla. Ecco la ricetta per uno stampo da 24 cm:
170 gr di farina di castagne
80 gr di farina di riso
1 uovo
1 pizzico di sale
80 gr di burro
70 gr di zucchero di canna
un cucchiaino di lievito vanigliato
qualche cucchiaio di rum
250 gr di ricotta
50 gr di gocce di cioccolato
200 gr di marronata Boschetti
zucchero a velo per decorare
Procedimento: preparare la frolla riducendo in polvere al mixer lo zucchero di canna, aggiungere le farine, l’uovo, il burro tagliato a cubetti, il rum, il pizzico di sale ed il lievito, impastare velocemente per ottenere una frolla da far riposare in frigorifero per mezz’ora. Stendere la frolla con l’ aiuto del matterello e posizionarla nello stampo rivestito di carta forno oppure imburrato ed infarinato ritagliando i bordi e bucherellare con una forchetta.

Riempire con la crema di ricotta precedentemente lavorata in una terrina con le gocce di cioccolato e coprire con la marronata.

Lavorare i ritagli di pasta frolla per decorare la superficie con la classica griglia oppure con degli stampini.

Cuocere in forno già caldo per 30/35minuti a 180 gradi in forno statico.

Far raffreddare e decorare con zucchero a velo. Buon San Valentino a tutti!

Cuor di cotognata

Passate le vacanze da poco, non passa però la voglia di dolcetto, soprattutto per la colazione che è il pasto più importante della giornata. Io che amo le farine alternative e cerco di variarle il più spesso possibile ho preparato degli ottimi biscotti con il cuore di marmellata per la precisione con la cotognata, cotognata Boschetti per la precisione che ci è piaciuta molto perché è dolce al punto giusto senza risultare stucchevole. E del profumo che dire? In cottura il mix di farine e cotognata ha diffuso in cucina una fragranza molto golosa. La cotogna è un frutto poco usato dal gusto particolare ed astringente risulta però ottima cotta o come marmellata data la ricchezza di pectina. I biscotti di oggi sono piaciuti a tutti, croccantini al punto giusto per la presenza di farina di mais e riso, dolci ma non troppo per la marmellata di cotogne. Alice li ha soprannominati cuor di cotognata quindi d’ora in poi li chiameremo così.

Ingredienti per 20 cuor di cotognata: 120 gr di farina tipo 1, 50 gr di farina di riso, 50 gr di farina di mais per dolci (tipo fioretto), 100 gr di burro, 1 uovo, 100 gr di zucchero, la buccia grattugiata di un limone, una bustina di vanillina, un cucchiaino di lievito, marmellata di cotogne q.b, zucchero a velo per la copertura.

Procedimento: Prepariamo la frolla al mixer inserendo nel boccale le farine, lo zucchero, il burro tagliato a cubetti, la buccia del limone, l’uovo la vanillina ed il lievito.

Lavoriamo gli ingredienti per ottenere un composto in briciole  che compatteremo con le mani e faremo riposare in frigo per almeno mezz’ora.

 Riprendiamo la frolla e la stendiamo con l’aiuto del matterello e un pò di farina ottenendo uno spessore di pochi millimetri. Ritagliamo con uno stampino i nostri biscotti, io ho usato una formina a mela ma andrà benissimo anche un bicchiere. Dobbiamo ottenere un numero pari di biscotti perchè una volta farciti andranno sovrapposti. Mettiamo mezzo cucchiaino di marmellata su ogni biscotto, copriamo con un altro biscotto e chiudiamo i bordi facendo pressione con le dita oppure ci aiutiamo con una forchetta. Incidiamo con un coltello la superficie del biscotto per  evitare che si gonfi troppo e che fuoriesca dai lati la marmellata in cottura.

Posizioniamo i biscotti sulla placca forno rivestita di carta forno e cuociamo in forno già caldo alla temperatura di 180 gradi per 12-15 minuti, in forno statico.

Attenzione a non farli scurire troppo. Una volta cotti li facciamo raffreddare e li spolverizziamo di zucchero a velo.

Frolla al cacao e rum con ripieno di marmellata

La crostata è uno di quei dolci che sono facilissimi da fare, una volta impastata la frolla non resta che scegliere la marmellata e i decori per completare. Per essere originale e poco monotona cerco di variare spesso le farine, questo è il bello della cucina, provare e riprovare fino a raggiungere il risultato desiderato.
In questa ricetta che ho trovato su ricettedellanonna.net  ho sostituito la farina 00 con farina di farro e lo zucchero semolato con zucchero di canna integrale aggiungendo qualche cucchiaio di rum per profumare la frolla.
Ingredienti per uno stampo da 24 cm:
240 gr di farina di farro
120 gr di burro
100 gr di zucchero di canna (polverizzato)
2 tuorli d’uovo
3 cucchiai di rum
1 pizzico di sale
15 gr di cacao amaro
250 gr di marmellata preferita (io ho usato quella di fichi fatta in casa)
zucchero a velo per decorare
Procedimento: iniziamo polverizzando lo zucchero con un frullatore, io ho usato il Bimby in azione a velocità 8/9 per circa 10 secondi.

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungiamo allo zucchero il resto degli ingredienti, la farina ed il cacao setacciati, il burro freddo di frigo tagliato a cubetti, i tuorli d’uovo, il pizzico di sale ed il rum e procediamo impastando il tutto per 25/30 secondi. Trasferiamo l’ impasto sul piano di lavoro e lo compattiamo, avvolgiamo nella pellicola e facciamo riposare in frigo per almeno mezz’ora.

 

 

 

 

 

 

 

 

Trascorso il riposo riprendiamo la frolla e con l’aiuto di un po’ di farina e mattarello la tiriamo per rivestire lo stampo, il mio di silicone non è stato necessario imburrarlo ed infarinarlo, bucherelliamo la base con una forchetta, farciamo con la marmellata e decoriamo con gli stampini o facendo le griglie da incrociare. Essendo ancora in periodo natalizio ho usato gli stampini a stella e stella cometa per decorare.

 

 

 

 

 

 

 

 

Cuociamo in forno statico precedentemente riscaldato per 30 minuti alla temperatura di 180 gradi. Una volta cotta, facciamo raffreddare e decoriamo con lo zucchero a velo.

 

 

Alberello di sfoglia con Nutella

Vi è capitato di avere ospiti improvvisi e non avere un dolce pronto? Sono stata anche io nella stessa situazione, questa  è la ricetta  perfetta in questi casi  perché servono pochissimi ingredienti  ed è molto veloce!  Servono solo della pasta sfoglia e la Nutella, avete capito proprio bene, solo due. In versione natalizia a forma di alberello farà un’ottima figura sulle nostre tavole. Se non dovesse piacere farcito con la Nutella (cosa che dubito fortemente) possiamo usare della marmellata o della  crema  così accontentiamo tutti ma proprio tutti. 10 minuti per prepararlo, 20 per cuocerlo e solo 5 minuti per mangiarlo!
Ingredienti per un alberello di sfoglia:
2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari del banco frigo
4/5 cucchiai di nutella
zucchero di canna q.b.
zucchero a velo e/o decorazioni per guarnire.
Procedimento: velocissimo da fare, srotolate sulla placca forno uno dei due rotoli di pasta sfoglia lasciando la carta forno come base. Ammorbidite la Nutella nel microonde per qualche secondo in modo che sia facile da spalmare e versatela con un cucchiaio sulla base cercando di disegnare un abete.

 

 

 

 

 

 

 

 

Coprite con l’altro rotolo di sfoglia e ritagliate con un coltello il tronco e il fusto dell’albero disegnando un abete.

 

 

 

 

 

 

 

 

Girate su se stessi i rami come nella foto. Con la pasta sfoglia che avanza potete ritagliare dei biscottini con gli stampini da cuocere assieme all’abete. Spolverizzatela superficie con lo zucchero di canna e cuocete in forno già caldo a 180 gradi per 20/25 minuti circa.

 

 

 

 

 

 

 

 

Se l’albero dovesse scurire troppo abbassate i gradi del forno oppure coprite con della carta stagnola. Una volta cotto fatelo raffreddare trasferendolo sul piatto da portata e cospargete la superficie con dello zucchero a velo o delle decorazioni tipo confettini di cioccolato, oppure lamponi freschi. Sarà comodissimo da mangiare perché basterà staccare i rami anche senza l’uso del coltello. Buon dolcetto a tutti!

Muffin al cioccolato lindt e arancia

Finalmente e’ arrivato il fresco, siamo passati dai 15 gradi della scorsa settimana ai 3/4 di questi gg. Stamattina ho visto il primo ghiaccio davanti a casa quindi quale giornata migliore per preparare dei muffin golosi assieme alle mie bambine?A circa un mese dalle vacanze di Natale,alla ricerca di qualche dolcetto per le feste mi sono imbattuta in questa ricetta per muffin  che mi ha colpito particolarmente perché senza burro e senza latte.Ho personalizzato gli ingredienti e  per rendere il tutto più goloso ho aggiunto alla ricetta  nell’impasto prima della cottura un cioccolatino fondente per realizzare un cuore morbido. Di seguito la ricetta presa dal blog di ricettasprint.it con le mie modifiche, buon cuore morbido a tutti e… non dureranno per la colazione del giorno dopo!
Ricetta per circa 10 muffin:
250 gr di farina 00 (per me farina  tipo 1)
100 gr di zucchero semolato (per me zucchero di canna)
2 uova a temperatura ambiente
80 ml di olio di semi (per me olio extra vergine d’oliva del lago di Garda)
succo e scorza di un’arancia biologica
una bustina di lievito vanigliato
Io ho aggiunto un pizzico di sale ed un pizzico di bicarbonato e 10 cioccolatini lindt al fondente, zucchero a velo per la copertura.
Procedimento: iniziate polverizzando lo zucchero assieme alla buccia lavata ed asciugata dell’arancia.

 

 

 

 

 

 

 

 

Trasferite lo zucchero polverizzato con la buccia in una terrina ed aggiungete tutte le polveri setacciate: farina, sale, lievito e bicarbonato. Da parte montate bene le uova assieme al succo di arancia e all’olio, dovete ottenere un composto bello spumoso, a questo punto aggiungete le polveri e mescolate bene.

 

 

 

 

 

 

 

 

Suddividete l’impasto così ottenuto nei pirottini  (io ho inserito gli stampini di carta in quelli di silicone per sformarli facilmente) ed inserite un cioccolatino in ciascun muffin.

 

 

 

 

 

 

 

 

Cuocete i muffin  in forno riscaldato precedentemente  a 180 gradi per 20/25 minuti.  Fate raffreddare i dolcetti ed una volta freddi copriteli di zucchero a velo! Buon muffin a tutti!

Rose del deserto al farro con cioccolato fondente

E se la vita è fatta per il 10% dalle cose che ci accadono, il restante 90% e’ il nostro modo di reagire agli eventi, quindi forza e coraggio, cerchiamo di essere sempre positivi il più possibile e ricordiamoci che buonumore e simpatia sono delle calamite! Un sorriso non ci costa nulla… ora veniamo alla ricetta di oggi, le rose del deserto con gocce di cioccolato… ricetta della bravissima Valentina tratta dal blog www.hovogliadidolce.it  io ho usato la farina di farro al posto della 00,del cioccolato fondente al 70% al posto delle gocce di cioccolato e sono risultati dei biscottini profumati e golosi assolutamente da provare.
Ecco la ricetta per circa 25 biscottini :
100 gr di farina di farro
50 gr di farina di mandorle
50 gr di fecola di patate
1 uovo
100 gr di burro
70 gr di zucchero semolato
1 pizzico di sale
mezza bustina di lievito vanigliato
mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia
100 gr circa di corn flakes
80 gr di cioccolato fondente al 70%
Procedimento:Iniziate facendo ammorbidire il burro a temperatura ambiente, nel frattempo riducete le mandorle in farina con il Bimby oppure con il frullatore, trasferite la farina di mandorle in una terrina ed aggiungete la farina di farro, la fecola di patate ed il pizzico di sale.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lavorate a parte il burro morbido con lo zucchero semolato ed aggiungete l’uovo, mescolate per ottenere un composto ben amalgamato. Aggiungete al composto ottenuto, le farine ed il lievito.

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungete per ultimo il cioccolato tagliato al coltello, volendo potete usare delle gocce di cioccolato anziché la classica tavoletta di cioccolato. Mettete i corn flakes in un piatto, una parte di cereali li ho rotti grossolanamente con le mani in modo che potessero aderire meglio all’impasto dei biscotti. Prelevate l’ impasto con un cucchiaino e trasferite nel piatto con i corn flakes cercando di farli aderire con le mani. Trasferite le rose così ottenute sulla leccarda del forno coperta di carta.

 

 

 

 

 

 

 

 

Fate cuocere per 15/18 minuti in forno già caldo alla temperatura di 180 gradi. Lasciate raffreddare e cospargete di zucchero a velo.

Frolla al caffè espresso

L’impasto della frolla è un pass-par-tout per un sacco di preparazioni, la più classica è la crostata ma si possono fare biscotti, biscottini ripieni, sbriciolate oppure frolle ripiene di crema o frutta. La ricetta di oggi è una gustosa frolla al caffè espresso, profumata e fragrante. L’ho usata per preparare dei semplici biscotti, alcuni dei quali li ho bagnati nel cioccolato e dei fiorellini ripieni di nocciolata Rigoni. Ecco la ricetta con la quale ho ottenuto circa 80 biscotti e 6 fiorellini ripieni di nocciolata :
300 gr di farina 1
100 gr di zucchero di canna
100 gr di burro
mezzo cucchiaino di lievito vanigliato
1 uovo
60 gr circa di caffè espresso
qualche cucchiaio di nocciolata Rigoni
zucchero a velo per decorare
Cioccolato al latte o fondente
Procedimento: iniziamo preparando il caffè espresso che per la ricetta dev’esser freddo, sono circa 2 caffè e mezzo, io ho usato la macchina Nespresso , lo mettiamo quindi da parte a raffreddare. Nel frattempo riduciamo con il Bimby o con un frullatore lo zucchero di canna a velo ed aggiungiamo nel boccale gli altri ingredienti, burro a cubetti, la farina, l’uovo ed il caffè freddo azionando il frullatore per qualche secondo, per ultimo uniamo il lievito ed impastiamo ancora un po’. Otteniamo un impasto da trasferire sul piano di lavoro ed impastare un po’ a mano magari con l’aiuto di un po’ di farina se necessario. Copriamo con la pellicola e mettiamo a riposare in frigorifero per almeno un’ora. Trascorso il riposo riprendiamo la frolla e la stendiamo dello spessore di pochi mm, ovviamente se li vogliamo di spessore maggiore, dovremmo  aumentare di un po’ il tempo di cottura e otterremo meno biscotti.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ritagliamo con le nostre formine e trasferiamo sulla placca forno coperta di carta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per i fiorellini ho appoggiato i biscottini negli stampini da muffin di silicone ed ho coperto con un cucchiaino scarso di nocciolata.

 

 

 

 

 

 

 

 

Cuociamo i biscottini per 15/18 minuti in forno già caldo a 180 gradi, devono scurire leggermente ma non troppo, per i fiorellini di nocciolata invece servirà qualche minuto in più. Una volta cotti facciamo raffreddare molto bene, possiamo sciogliere a bagnomaria del cioccolato ed intingerli parzialmente oppure coprirli di zucchero a velo!

Biscotti di semola con uvetta e bacche di goji

Fino a qualche tempo fa pensavo che la farina di grano duro si usasse quasi esclusivamente per la panificazione e per i lievitati. Poi ho iniziato ad usarla miscelata ad altre farine nelle crostate e nei dolci. Il risultato mi è’ piaciuto molto, ha reso più fragranti le mie preparazioni in cottura si diffonde in casa il profumo del grano. I biscotti di oggi sono fatti in gran parte di farina di grano duro senatore cappelli, sono croccanti, non troppo dolci, adatti da sgranocchiare quando ne abbiamo voglia. Ho usato della buonissima uvetta verde biologica e delle bacche di goji disidratate che ho acquistato in un negozio di Sirmione,a la Desisfuseria un negozio rifornito di parecchi prodotti biologici.
Ecco gli ingredienti per questi biscotti:
300 gr di farina senatore cappelli
100 gr di farina 1
180 gr di zucchero di canna
80 gr di burro
2 uova
un pizzico di sale
estratto di vaniglia mezzo cucchiaino oppure una bustina di vanillina
un cucchiaino di lievito
50 gr uvetta e 50 gr di bacche di goji
zucchero a velo per guarnire
Procedimento: Iniziamo mettendo a bagno in acqua tiepida uvetta e bacche di goji per una decina di minuti, scoliamo e asciughiamo bene nel frattempo misceliamo le farine nel mixer con il burro tagliato a pezzetti, il pizzico di sale, l’ estratto di vaniglia, lo zucchero di canna e le uova. Azioniamo per ottenere un composto a briciole, uniamo anche il lievito ed azioniamo ancora.

 

 

 

 

 

 

 

 

Trasferiamo il composto sul piano da lavoro unendo uvetta e bacche asciugate, lavoriamo il composto per renderlo compatto.

 

 

 

 

 

 

 

 

Dividiamo l’impatto ottenuto in pezzi più o meno della stessa misura, dando la forma di una salsiccia. Poniamo sulla placca forno foderata di carta forno e mettiamo a cuocere in forno pre riscaldato per circa 30 minuti a 180 gradi  mentre se i salsicciotti fossero più piccoli dei miei saranno sufficienti 20 minuti. Togliamo dal forno e tagliamo a fette, le mie piuttosto spesse, rimettiamo in forno alla stessa temperatura per altri 10 minuti.

 

 

 

 

 

 

 

 

Terminata la cottura facciamo raffreddare e copriamo di zucchero a velo. Si conservano per qualche giorno in una scatola di latta o comunque al riparo dall’aria!

I miei “Settembrini” biscotti alternativi

Chi mi segue su Instagram conosce la mia passione per farine poco raffinate ed alternative, sono sempre alla ricerca di ricette in cui usarle. Questi biscotti sono un ottimo compromesso fra il desiderio di un dolcetto fatto in casa e l’idea di utilizzare ingredienti buoni e farina poco lavorate. Come al solito le farine che ho usato io possono ovviamente essere sostituite con la classica farina 00 o farina 0. Nei 400 gr totali di farine ho usato 50 gr di farina di mandorle, che ho preparato in casa al momento con il Bimby tritando le mandorle pelate. Ecco la ricetta dei miei biscotti, con questa quantità ho ottenuto circa una ventina di biscotti di dimensioni medie, ovviamente si possono fare anche più piccoli.
Ingredienti:
200 gr di farina di semola senatore cappelli
150 gr di farina di riso
50 gr di farina di mandorle
la buccia di un limone biologico
100 gr di zucchero
2 uova
1 cucchiaino di lievito
150 gr di burro
marmellata di fichi
zucchero a velo per coprire
Procedimento: Ho iniziato tritando 50 gr di mandorle senza buccia per 10 secondi alla velocità 10 per ottenere una farina, polverizziamo lo zucchero assieme alla buccia a tocchetti, lavata ed asciugata del limone, ho usato il Bimby a velocità 9 per 10 secondi. Aggiungiamo nel boccale gli altri ingredienti: le farine, il burro a pezzetti le uova ed il lievito ed impastiamo per circa 20 secondi.

 

 

 

 

 

 

 

 

Trasferiamo l’ impasto sul piano da lavoro e compattiamo dando la forma di un panetto che faremo riposare avvolto nella pellicola per almeno mezz’ora in frigo. Trascorso il riposo riprendiamo L impasto e lo stendiamo con mattarello e farina se serve, cercando di ottenere un rettangolo, spalmiamo metà rettangolo con la marmellata lasciando libero un po’ di bordo e chiudiamo a portafoglio. Trasferiamo sulla placca forno coperta di carta e cuociamo in forno statico già caldo per mezz’ora a 180/190 gradi. Terminata la cottura tiriamo fuori dal forno, facciamo raffreddare un po’ e tagliamo il rettangolo in tanti biscotti.

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando saranno  completamente freddi possiamo cospargerli di zucchero a velo! A proposito… se vi capita di gironzolare per Instagram mi trovate come “lamiacucinaaromatica” il nome l’ha inventato la mia bambina Alice e ci sono molto affezionata!!

Torta di mele con noci macadamia

Non fa in tempo ad arrivare un po’ di frescolino che a me vien voglia di torta di mele, morbida e profumata da riempire la cucina di un profumo dolce e delicato. Da ragazzina non era un dolce che amavo particolarmente, ora però la faccio spesso visto anche che le bambine la mangiano volentieri. In casa avevo mele golden e delicious e le ho usate entrambe. La ricetta dalla quale ho preso spunto e’ di cookaround, che mi ha incuriosito dato la presenza di yogurt ed olio evo al posto del burro, qualche variazione, farina 1 al posto della 00 ed ho aggiunto qualche cucchiaio di rum e delle noci di macadamia tritate. In questo periodo sto leggendo un libro che parla di mantenere in forma il nostro cervello anche con l’alimentazione si tratta di  “La dieta del cervello longevo” le  noci e la frutta secca sono un un super food e, con un occhio alle calorie, sto cercando di usarle  il più possibile nei piatti di tutta la famiglia. Ho pensato di tritarle fini fini così da non percerpirle quasi nel dolce, il risultato davvero super ! Ecco la ricetta per la quale possiamo usare  stampi da 20 a 26 cm, io ho usato il 20 così la torta e’ risultata bella alta:
2 uova a temperatura ambiente
3 vasetti di farina 00 ( io ho usato farina 1)
1 vasetto di yogurt bianco magro
1/2 vasetto di zucchero più un cucchiaio (io di canna)
3/4 di vasetto di olio evo
mezza bustina di lievito per dolci
3 mele
un pizzico di sale
50 gr di noci (io ho usato le macadamia, ma si possono sostituire con la stessa quantità di  noci, mandorle o nocciole)
qualche cucchiaio di rum
zucchero a velo per decorare
Procedimento: sbattiamo le uova assieme allo zucchero per qualche minuto in modo che siano belle gonfie, aggiungiamo lo yogurt e l’olio evo mescolando bene e il rum. Aggiungiamo la farina, il pizzico di sale ed il lievito e le noci tritate molto fini.

 

 

 

 

 

 

 

Ora inseriamo due mele tagliate a cubetti e trasferiamo nel nostro stampo imburrato e infarinato o coperto di carta forno disponendo la mela rimasta tagliata a fettine sottili, io l’ ho disposta seguendo la circonferenza dello stampo, spolverizziamo con lo zucchero di canna rimasto e cuociamo in forno a 180 gradi per 40 minuti circa.

 

 

 

 

 

 

 

 

Prova stecchino per verificare la cottura del nostro dolce e lasciamo raffreddare prima di cospargere di zucchero a velo!