Category

Antipasti

Muffin salati alla zucca, broccolo e Monte Veronese

Sbucciare la zucca è una scocciatura! Avendo però un po’ di tempo a disposizione si può fare! E’ un frutto di diverse piante appartenenti alla famiglia delle cucurbitaceae. E’ davvero versatile! Quando la apro, dopo averla lavata, una parte la faccio a cubetti e la congelo da usare per il risotto, un’altra parte a pezzettoni anche lei il freezer per minestroni e vellutate, la restante invece la cuocio al forno e la uso per un sacco di altre ricette. Oggi ho preparato dei muffin salati, molto morbidi. Ho aggiunto del broccolo 🥦 bollito (sostituibile con qualsiasi altra verdura cotta tipo zucchine o melanzane)ripassato con olio al peperoncino, del Monte Veronese stagionato a cubetti e dei semi di zucca. E’ proprio una bella ricetta vegetariana..Perfetti per l’aperitivo, una merenda, per il brunch. Farciti con del prosciutto, accompagnati a delle verdure cotte o consumati così.
Ricetta per 9 muffin:
200 gr di zucca cotta al forno,
2 uova,
200 gr di farina (io ho usato 150 gr di farina 1 e 50 gr di farina 2),
75 ml di latte,
75 ml di olio di semi,
sale, pepe e noce moscata q.b.
30 gr di grana padano stagionato grattugiato,
50 gr di monte veronese stagionato,
100 gr di broccolo bollito o cotto al vapore,
mezza bustina di lievito,
un pizzico di bicarbonato,
semi di zucca per completare.
Procedimento: frullare al mixer la zucca cotta al forno e fatta precedentemente raffreddare.

Aggiungere l’olio di semi ed il latte, mescolare bene ottenendo una crema. Aggiungere le uova ed il grana padano grattugiato e mescolare ancora. Ora è il momento di unire le polvere setacciate (farina, bicarbonato, sale, pepe, noce moscata e lievito) azionare il mixer per qualche secondo.

Impasto pronto per essere suddiviso nei pirottini.

Suddividere l’impasto nei 9 pirottini evitando di riempirli troppo.

Muffin salati pronti per essere decorati.

Completare con un cubetto di monte veronese o altro formaggio stagionato, i broccoli cotti al vapore ( i miei conditi con sale e olio al peperoncino) e qualche seme di zucca.

Via in forno!

Cuocere nella parte centrale del forno già caldo (statico) alla temperatura di 180 gradi per circa 30/35 minuti. Buon appetito!

Che profumo goloso!

Girelle con zucchine grigliate, mortadella e monte veronese

Questa è la prima volta che utilizzo la mortadella in una ricetta. L’acquisto di rado a dir il vero, in effetti faceva parte di un premio di una camminata domenicale dei marciatori veronesi. Vicina alla scadenza, oggi ho pensato bene di farci delle girelle salate, ottime come aperitivo o come secondo piatto a seconda delle esigenze.
Ricetta per 8 girelle:
un rotolo di pasta sfoglia rettangolare (io ho usato un rotolo di sfoglia integrale rotondo della Buitoni);
due zucchine grigliate:
100 gr di formaggio di media stagionatura (io ho usato un monte veronese);
100 gr di mortadella in un’unica pezzo;
sale q.b.;
prezzemolo o basilico tritato.
Procedimento: srotolare il rotolo di pasta sfoglia lasciando alla base la carta che servirà per la cottura. Rivestire la pasta sfoglia con le fette di zucchine grigliate.

Partiamo con la farcitura…

Salare poco poco, soprattutto se si usa un formaggio abbastanza saporito, cospargere con le erbe tre tritate, coprire con il formaggio ? tritato finemente, io ho usato il Bimby per 6/7 secondi a velocità 6 e completare con la mortadella tritate finemente.

Sfoglia farcita pronta per essere arrotolata…

Arrotolare la pasta sfoglia su se stessa, ottenendo uno strudel. Tagliare a fette di tre cm circa.

Lo strudel che diventa girelle…

Posizionare le girelle sulla placca forno rivestita di carta, con il ripieno a vista.

Pronte per la cottura in forno…

Cuocere in forno ventilato già caldo, alla temperatura di 160 gradi per circa 18/20 minuti.

Pronte per essere gustate!


Sfoglia con pere, gorgonzola mostarda e nocciole

Sarò forse ripetitiva ma quanto è comodo avere in frigo la pasta sfoglia? In qualche minuto farcita a dovere, salata o dolce che sia, se ne va diretta in forno per la cottura di mezz’ora al massimo per la gioia di grandi e piccini!In questo caso a gioire è stato mio marito che adora il gorgonzola, io un po’ meno però il risultato è stato davvero goloso.
Ingredienti per la torta salata:
un rotolo di pasta sfoglia del banco frigo
2 pere kaiser biologiche
100 gr di gorgonzola dolce o erborinato
50 gr di mostarda di pere candite al miele ? della Boschetti Alimentare
50 gr di nocciole tostate.
Procedimento:Lavare, asciugare e tagliare le pere a fettine sottili mantenendo la buccia. Srotolare la pasta sfoglia e sistemarla nella tortiera lasciando la carta forno alla base, bucherellare e disporre le fettine di pera se utilizzate uno stampo rotondo a mo’ di raggiera.

Ecco la versione nello stampo tondo…

Se invece lo stampo è quadrato o rettangolare disporle in fila.

Questa invece è la versione nello stampo quadrato…

Tagliare il gorgonzola a tocchetti e distribuirlo sulle pere. Aggiungere la mostarda di pere tagliata a cubetti e completare con le nocciole tritate al coltello. Avvolgere il bordo della sfoglia su se stesso per ottenere una cornice. Cuocere in forno già caldo alla modalità ventilato a 160 gradi per 30/35 minuti. Terminata la cottura far raffreddare e gustare tiepida. E’ ancora più buona dopo qualche ora di riposo a temperatura ambiente.

Eccola cotta… Non è golosa?

Sfogliette con salsa senapata alle cipolle rosse, pecorino e maggiorana

Oggi prepariamo un antipasto veloce e goloso! Con la pasta sfoglia del banco frigo di solito preparo le pizzette, minimo sforzo e massima resa! Basta cambiare gli ingredienti della farcitura per avere un antipasto goloso ed insolito. In questo caso ho usato la salsa senapata alle cipolle rosse della Boschetti Alimentare e l’ho abbinata ad un pecorino stagionato al pepe decorando con foglioline di maggiorana fresca.

Ingredienti per 24 sfogliette:
un rotolo di pasta sfoglia rettangolare,
una confezione di salsa senapata alle cipolle rosse,
50 gr di pecorino stagionato al pepe,
maggiorana fresca.
Procedimento: srotolare la pasta sfoglia e tagliarla in 6 strisce dal lato lungo che verranno poi tagliate in 4 sfogliette. Disporle sulla placca forno rivestita di carta.

Farcire con un cucchiaino scarso di senapata alle cipolle ogni sfoglietta.

Con una mandolina ricavare dal pecorino dei petali di formaggio che vanno posizionati sopra la salsa senapata avendo cura di conservare qualche petalo di formaggio per la decorazione finale. Cuocere le sfogliette in forno caldo a 180 gradi in modalità ventilata per 10/12 minuti. Sfornare le sfogliette, lasciarle intiepidire, completare con i petali rimasti e le foglioline di maggiorana lavate ed asciugate.

Abbiamo abbinato al nostro aperitivo un vino rosato spumante brut della Cantina Poggio delle Grazie!

Croissant con cotto, formaggio e mostarda di pere

Hai ospiti improvvisi a cena e vuoi preparare un antipastino veloce e goloso? Questa è la ricetta giusta per te! Normalmente in frigo la pasta sfoglia non manca mai e grazie alla sua versatilità in pochissimo tempo porterete in tavola un antipasto molto goloso. Per renderli diversi dal classico ripieno un po’ scontato ho aggiunto al prosciutto e al formaggio della buonissima mostarda di pere candite con miele italiano della Boschetti 1891. Non nascondo che noi le abbiamo assaggiate a merenda ancora calde appena sfornate. Detto – fatto questa è la ricetta.
Ingredienti per 8 croissant salati:
una pasta sfoglia tonda del banco frigo
50 gr di formaggio semi stagionato
50 gr di prosciutto cotto a dadini
50 gr di mostarda di pere candite Boschetti Alimentare
un uovo
semi di sesamo per decorare


Procedimento: Stendere la pasta sfoglia tonda e con la rotella dividerla in quattro parti facendo un taglio a croce sul cerchio suddividendo ogni spicchio in due ottenendone 8 totali. Sistemare alla base di ogni croissant un po’ di formaggio tagliato a bastoncini, qualche cubetto di prosciutto cotto e della mostarda di pere tagliata a fettine sottili.

Arrotolare il cornetto partendo dalla parte larga fino alla fine, piegando ed arrotolando leggermente gli angoli del croissant verso l’interno per dare la caratteristica forma del cornetto. Poggiare sulla placca forno coperta di carta e spennellare la superficie con l’uovo sbattuto. Terminare con i semi di sesamo.

Cuocere i croissant per 15/20 minuti in forno ventilato a 180 gradi. Buon aperitivo a tutti!

Gamberi in salsa rosa

Classico antipasto dei menù natalizi sono i gamberi ? in salsa rosa molto carini serviti in coppetta mono porzione e si possono preparare con anticipo per farli riposare in frigo fino al momento in cui verranno serviti. Ovviamente sono perfetti anche se preparati in altri periodi dell’anno, nei menù di pesce non possono assolutamente mancare. Al contrario di quello che si pensa sono molto veloci da preparare soprattutto se si usano alcuni accorgimenti, utilizzando la maionese pronta e le code di gambero congelate, ovviamente avendo a disposizione più tempo facendo in casa la maionese il gusto sicuramente ne guadagnerà!
Ingredienti per 8 coppette mono porzione:
mezzo kg di code di gambero surgelate
200 gr di maionese
2 cucchiai di ketchup
1 cucchiaio di salsa worcester
1 cucchiaio di senape dolce
sale a pepe q.b.
qualche foglia di insalata o radicchio
Procedimento: fate scongelare i gamberi in un cola pasta, una volta scongelati sciacquateli bene e lasciateli scolare. In una terrina mettete la maionese, il ketchup, la senape, la salsa Worcester.

 

 

 

 

 

 

 

Mescolate bene per far amalgamare gli ingredienti,  assaggiate ed aggiungete il sale.

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel frattempo, in una casseruola fate bollire dell’acqua, al raggiungimento del bollore versate i gamberi scolati e fateli cuocere per 3/4 minuti. Scolate, fate raffreddare e togliete il pezzo di carapace della codina. Nel frattempo lavate le foglie di insalata, io ho usato della lattuga e del radicchio di Treviso, fate sgocciolare e spezzettate le foglie in modo che siano di piccole medie dimensioni. Posizionate delle coppette due/tre foglie di insalata e/o radicchio.

 

 

 

 

 

 

 

 

Suddividete equamente con un cucchiaio la salsa rosa nelle coppette  e disponete le code di gambero, mettendone cinque o sei per coppetta. Completate con del pepe macinato al momento. Coprite con pellicola e fate riposare in frigo fino al momento di servire.

Frollini salati al grana padano e pistacchi

Ultima ricetta  del 2018, per finire in bellezza una preparazione facile e veloce, se siete alla ricerca di stuzzichini gustosi e veloci siete capitati nel posto giusto. La ricetta di questi frollini salati e’ semplice e conquisterà tutti i palati compresi quelli dei nostri bambini. Pochi ingredienti impastati con il Bimby oppure con un mixer ed il gioco é fatto, un po’ di riposo in frigo in modo che la frolla si rassodi e poi via di stampini a ritagliare biscottini golosi. I bambini si divertiranno tantissimo a prepararli.
Ingredienti per una quarantina circa di frollini salati:
140 gr di farina di farro (si può sostituire con farina 00-0- o tipo 1)
60 gr di burro freddo
100 gr di grana padano stagionato grattugiato (io ho usato uno stagionato 20 mesi)
una manciata di pistacchi (30 gr circa)
sale e pepe q.b.
un tuorlo d’uovo
qualche cucchiaio di latte

Procedimento: iniziate tritando con il mixer i pistacchi sgusciati che poi metterete da parte. Inserite nel mixer la farina, il burro freddo tagliato a cubetti, il tuorlo d’uovo, il grana padano grattugiato, il sale ed il pepe ed azionate il mixer per amalgamare gli ingredienti, aggiungete i pistacchi tritati e mescolate per qualche secondo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Trasferite la frolla sul piano di lavoro per compattarla con le mani. Se il composto fosse troppo duro aggiungete un po’ di latte. Mettete l’impasto a riposare in frigo avvolto nella pellicola per una mezz’ora. Trascorso il tempo di riposo stendete la frolla ad uno spessore di pochi mm e ritagliate con gli stampini i biscotti. Io ho usato le forme ad alberello e stella.

 

 

 

 

 

 

 

 

Riscaldate il forno e trasferite i biscotti sulla teglia coperta di carta forno, dovranno cuocere alla temperatura di 180 gradi per 12/15 minuti, se i vostri fossero più grandi e/o spessi dovrete cuocerli un po’ di più.

 

 

 

 

 

 

 

 

Una volta sfornati li farete raffreddare per qualche minuto prima di servirli. Si conservano al riparo dall’aria per qualche gg. Noi li abbiamo mangiati con della coppa tagliata sottile sottile e del prosecco fresco ma saranno buonissimi anche accompagnati a formaggi, mousse di tonno o salmone. Cin cin! Buona fine e Buon principio a tutti!

Strudel con cavolo nero, zucca e pancetta

Ieri per la prima volta ho provato a fare la pasta matta, un impasto leggero e veloce che ho utilizzato per preparare uno strudel salato. Al mercato km 0 di della domenica di Castelnuovo del Garda ho acquistato del cavolo nero, l’ho visto disposto a mazzetti sul banco, di un bel verde scuro ma lucido. Ho pensato ad una zuppa però arrivata a casa ho optato per una ricetta molto veloce e colorata.Per renderla gustosa anche per Alice ho aggiunto al cavolo e alla zucca della pancetta.
In alternativa alla pasta sfoglia o la brise’ del banco frigo ho preparato una velocissima pasta matta con la farina di farro, e pochi altri ingredienti, una mezz’ora di riposo in frigo e poi l’ho stesa e farcita. Ecco la ricetta:
200 gr di farina di farro
60 ml di acqua fredda
4 cucchiai di olio extravergine
2 cucchiai di vino bianco
un pizzico di sale
150 gr di cavolo nero (6/7 foglie)
100 gr di zucca a cubetti
150 gr di pancetta affumicata a dadini
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
2 sottilette di mozzarella Santa Lucia
Procedimento: per prima cosa prepariamo la pasta matta, unendo un una terrina tutti gli ingredienti, farina, i 60 ml di acqua fredda, olio, vino bianco ed il sale, mescoliamo per amalgamare e poi trasferiamo sulla spianatoia e lavoriamo a mano per qualche minuto fino ad ottenere una palla che metteremo a riposare in frigo avvolta nella pellicola per almeno mezz’ora. Nel frattempo laviamo ed asciughiamo bene le foglie di cavolo nero, le tagliamo a striscioline e le mettiamo da parte. In una padella scaldiamo due cucchiai di olio evo ed aggiungiamo la zucca a cubetti e la facciamo cuocere per una decina di minuti, aggiungiamo le foglie di cavolo, saliamo, pepiamo e copriamo con il coperchio.

 

 

 

 

 

 

 

Trascorsi i dieci minuti spegniamo il fornello e lasciamo raffreddare. Finché la verdura si raffredda, stendiamo la pasta con il mattarello cercando di ottenere una forma rettangolare.

 

 

 

 

 

 

 

 

Bucherelliamo al centro,  disponiamo le verdure tiepide, la pancetta a  cubetti e il formaggio a listarelle.

 

 

 

 

 

 

 

 

Chiudiamo la sfoglia per ottenere uno strudel e facciamo cuocere in forno pre riscaldato a 180 gradi per 30 minuti.

 

 

 

 

 

 

 

 

Buon appetito!

Sfoglia salata con broccolo, tonno, mozzarella e sesamo

Tornate da scuola, Alice ci ha raccontato che è oggi la maestra Enrica, in pensione da pochi mesi è stata a trovare i suoi alunni. Credo  che  per Alice sia ciò che è’ stata per me la maestra Stefania, un punto di riferimento importante negli anni della scuola primaria. Entusiasta della visita, mi ha raccontato che la maestra ha visto il blog della mamma ed ha provato le ricette delle torte salate. Così abbiamo pensato di fare una sfoglia salata dedicata a lei. Non sapendo se gli ingredienti le potessero piacere, Alice ha detto:”La maestra Enrica ci parlava sempre del cibo sano e dell’importanza di mangiare la frutta e la verdura, di sicuro le piacerà!”
Detto fatto in 10 minuti la nostra sfoglia salata era in forno, pochi ingredienti ma gustosi:
un rotolo di sfoglia del banco frigo ( per noi Buitoni)
una mozzarella da 125 gr
una scatoletta di tonno sott’olio da 160 gr
200 gr di broccolo cotto
due cucchiai di semi di sesamo ( per me dorati)
Procedimento: Sistemate la pasta sfoglia nello stampo lasciando la carta forno alla base. Bucherellate il fondo con una forchetta e distribuite  il broccolo bollito.

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungete  la mozzarella a cubetti, dopo averla fatta sgocciolare in un colino per qualche minuto, sistemate  il tonno sbriciolato dopo avergli fatto perdere l’olio in eccesso. Non e’ stato necessario aggiungere del sale  data la presenza del tonno sott’olio già abbastanza saporito. Arrotolate la sfoglia su se stessa per creare il bordo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Per ultimo aggiungete i semi di sesamo che sprigioneranno un buon profumino in cottura. Averli inseriti nella torta salata è stata un’ottima idea per farli mangiare ad Alice che non si è nemmeno accorta della presenza.

 

 

 

 

 

 

 

 

Trasferite la torta salata in forno già caldo alla temperatura di 180 gradi in modalità statica. Ci vorranno circa 35 minuti di cottura, controllando verso la fine per evitare che scurisca troppo. Fate raffreddare prima di servire in tavola. Cara maestra Enrica, buon appetito!

Mini brisé salate autunnali

Che buona la zucca, da adolescente l’ho odiata a seguito di un indigestione di tortelli… per anni ho sudato freddo ogni volta che la vedevo. Poi pian piano l’ ho introdotta nuovamente ed ora non posso più farne a meno. Colorata ed un po’ dolce non c’ è minestrone o zuppa dove non stia bene. Quest’anno l’abbiamo piantata nell’orto e con grande soddisfazione qualche settimana fa abbiamo tagliato la prima. La zucca mantovana, utilizzata nella mia zona per i tortelli, ha una buccia verde intenso ed un profumo dolce. Ottima tagliata a fette sottili e gratinata al forno, diventa un contorno veloce e gustoso. Oggi ne ho tagliata circa 500 gr a fettine sottili sottili e l’ho cotta in forno assieme ad un po’ di aromi, tanto grana padano e qualche seme di zucca. Ne ho preparata a sufficienza per un contorno ed una parte l’ho usata per delle mini brisè farcite con pochissimi ingredienti e molto veloci da fare. Ovviamente il ripieno si può variare in base ai gusti e da ciò che abbiamo in frigo. Io avevo della scamorza, dello speck, un po’ di stracchino e del radicchio. Quindi le ho fatte di due tipi, una vegetariana ed una con lo speck.
Ingredienti per 10 mini brisè
un rotolo di pasta brisè
100 gr di scamorza
100 gr di stracchino
150 gr di zucca cotta
50 gr di speck
100 gr di radicchio cotto al forno
Procedimento: imburriamo o spennelliamo con dell’olio gli stampini delle nostre crostatine, adagiamo la brisè  ritagliata a misura e bucherelliamo il fondo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungiamo la zucca gratinata al forno che ho ottenuto tagliando a fettine sottili la zucca, io ho tenuto anche la buccia che avevo lavato bene, ho steso le fettine sulla placca con carta forno ed ho aggiunto sale, pepe, foglie di salvia, qualche rametto di timo e di rosmarino, una bella spolverata di grana grattugiato, un goccino d’olio e qualche seme di zucca ed ho fatto cuocere per 10 minuti a 180 gradi in forno ventilato.

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungiamo anche il radicchio cotto assieme alla zucca, posizionando le foglie lavate ed asciugate e condite con sale, pepe e poco olio. Per Le brise’ vegetariane mettiamo un cubetto di stracchino qualche foglia di radicchio e una fettina di zucca spezzettata.Nelle altre invece suddividiamo la scamorza a cubetti, lo speck e le fettine di zucca spezzettate.

 

 

 

 

 

 

 

 

Cuociamo in forno per 20 minuti in modalità statica a 180 gradi. Ottime tiepide con un bicchiere di Lugana fresco!